Murales al Policlinico

I murales di Orticanoodles colorano il cantiere del nuovo Policlinico

Le opere raccontano i volti di coloro che hanno avuto un ruolo significativo negli ultimi sei secoli di Milano.

I murales di Orticanoodles colorano il cantiere del nuovo Policlinico
Cronaca Milano, 16 Febbraio 2021 ore 12:49

I murales di Orticanoodles colorano il cantiere del nuovo Policlinico. (Foto Policlinico)

I murales di Orticanoodles colorano il cantiere del nuovo Policlinico

Chi sono i personaggi ritratti?

Le opere raccontano i volti di coloro che hanno avuto un ruolo significativo negli ultimi sei secoli di Milano. Immortalati su pannelli di un metro per due, i ritratti coprono due fiancate del cantiere per 80 metri lineari.  La selezione dei personaggi rappresentati spazia da Pietro Carcano (1559-1624), benefattore e considerato tra i fondatori della Ca' Granda, al medico Carlo Vergani (1938-2020), uno dei personaggi di spicco della Geriatria a livello internazionale.

murales Orticanoodles Policlinico
Tra loro ci sono anche Luigi Sacco, che contribuì a debellare il vaiolo in Italia grazie alla vaccinazione, e Baldo Rossi, chirurgo della Prima Guerra Mondiale che curò lo scrittore Ernest Hemingway: il loro incontro al Policlinico è raccontato nel romanzo Addio alle Armi.

murales Orticanoodles Policlinico

C'è Emma Vecla, soprano di fama internazionale e benefattrice dell'Ospedale, a cui è stata dedicata la Rianimazione e Terapia Intensiva, e Luigi Mangiagalli, fondatore della moderna Ostetricia e creatore della Clinica Mangiagalli del Policlinico, primo punto nascita d'Italia. E poi c'è Luigi Marangoni, direttore sanitario del Policlinico assassinato dalle Brigate Rosse il 17 febbraio 1981, esattamente 40 anni fa.

Il presidente del Policlinico: Un'opera tra passato e futuro del Policlinico

Il direttore generale del Policlinico