Lieto fine

Milano: miracolosamente illeso bimbo di 7 anni investito da un Suv

Un'intera giornata passata all'ospedale Niguarda a causa di un trauma toracico-addominale. Fortunatamente ora sta bene.

Milano: miracolosamente illeso bimbo di 7 anni investito da un Suv
Cronaca Milano Ovest, 11 Febbraio 2021 ore 09:00

E' uscito miracolosamente illeso il bimbo di 7 anni investito da un Suv, nel corso della giornata di ieri, mercoledì 10 febbraio 2021, mentre stava attraversando le strisce pedonali per mano al papà in piazza Monte Falterona, a San Siro, diretto alla scuola Cadorna di via Carlo Dolci. Il drammatico episodio è accaduto pochi minuti dopo le 8. Il piccolo è stato immediatamente portato al pronto soccorso dell’ospedale Niguarda perché aveva riportato un serio trauma toracico e addominale. Dopo un giorno intero in ospedale, fortunatamente Michele ora sta bene.

Bimbo di 7 anni investito da  un Suv

Erano passate le 8 da pochi minuti quando Michele, un bimbo di soli 7 anni, in via Carlo Dolci, è stato investito da un Suv mentre attraversava le strisce pedonali. Il fatto è accaduto nel corso della mattinata di ieri, mercoledì 10 febbraio 2021. Il piccolo è stato immediatamente curato e portato al Pronto Soccorso dell'ospedale Niguarda di Milano perché aveva riportato un forte e doloroso trauma toracico e addominale.

Un'intera giornata in ospedale

E' stato trasportato in codice rosso al Niguarda di Milano e ha passato un'intera giornata di controlli medici all'ospedale. Un grande, grandissimo spavento per il piccolo Michele, che però, nonostante la giovanissima età, ha affrontato il tutto con grande coraggio e forza d'animo. Le sue condizioni, critiche al momento dell'incidente, si sono stabilizzate sempre più e verso sera è stato dimesso.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il video del folle sul trattore che voleva uccidere l'ex moglie con l'ascia

La dinamica del sinistro

Alla guida del Suv incriminato c'era un altro genitore che stava portando i propri figli a scuola. Pioveva, era buio, un’inversione a U e il piccolo è rimasto sotto la macchina, l’addome e la gamba incastrati. Il papà di Michele e altre tre persone hanno sollevato la vettura per permettere al bimbo di uscire da quella situazione, in lacrime per lo spavento e il dolore. Tutto si è risolto al meglio, ma il fatto avrebbe potuto tramutarsi in qualcosa di tragico.

Da tempo è stata denunciata la pericolosità di Piazza Monte Falterona, nel tratto davanti alla scuola Cadorna. Spesso senza vigili urbani a dirigere il traffico, con tante auto parcheggiate, i binari del tram e incroci intasati, il rischio di incappare in drammatici incidenti è molto elevato.