Menu
Cerca
Comprati online

Farmaci e vaccini anti Covid illegali: controlli serrati allo snodo doganale di Linate

Attenzione alle trappole del web: si possono comprare farmaci online solo se l'acquisto è accompagnato dalle autorizzazioni di legge.

Cronaca Milano, 19 Aprile 2021 ore 12:40

Nell’ultimo anno il numero di pacchetti frutto di acquisti e-commerce è aumentato del 20%. Dai 14 milioni di spedizioni del 2019 si è passati a oltre 15 milioni del 2020. Numeri imponenti: nello snodo doganale di Linate, destinato a ricezione e smistamento di piccoli plichi, dallo scorso novembre è allerta, per intercettare gli acquisti di farmaci e medicinali, fra cui vaccini anti Covid, provenienti dall’estero. Controlli serrati alle dogane con scanner per identificare piccoli pacchi dal contenuto illegale. Davanti a contenuti sospetti si procede all’apertura dei pacchi e alla verifica del contenuto.

Traffico illegale di farmaci e vaccini: massima allerta a Linate

Forse non tutti sanno che si possono comprare farmaci online se l’acquisto è accompagnato dalle autorizzazioni di legge (prescrizione medica e via libera di Aifa) senza questi requisiti gli acquisti sono illegali, quindi sequestrati, distrutti e passibili di denuncia.

Il mercato nero

Al primo posto dei farmaci sequestrati, per lo più provenienti dall’Asia, quelli per le disfunzioni erettili. Ma la vera impennata in era Covid si registra nei sequestri di farmaci antidepressivi dopanti mentali e fisici.

L’Agenzia Dogane e Monopoli ha allertato tutti gli uffici a partire dalla fine di novembre del 2020 perché già prevedeva una possibile importazione illegale di vaccini anti Covid. C’è allerta massima su questo tema e si pone la massima attenzione. Si invitano inoltre i cittadini a fare attenzione alle trappole del web, soprattutto in tema di medicinali “miracolosi” o venduti sottoprezzo.