Cronaca
lutto nella politica milanese

E' morto l'ex segretario della Lega Roberto Maroni, aveva 67 anni: le reazioni

Le reazioni del mondo politico milanese alla notizia della scomparsa dell'ex governatore lombardo e ministro dell'Interno che lottava da tempo contro una grave malattia.

E' morto l'ex segretario della Lega Roberto Maroni, aveva 67 anni: le reazioni
Cronaca Milano, 22 Novembre 2022 ore 10:11

E' morto a 67 anni Roberto Maroni: “Questa notte alle 4 il nostro caro Bobo ci ha lasciato" ha scritto la famiglia per annunciare la morte di Maroni.

Morto Roberto Maroni

MILANO – Come riportano i colleghi del "Giornale dei Navigli", da tempo lottava contro la malattia che lo aveva indebolito negli ultimi anni. A 67 anni è morto l'ex ministro dell'Interno Roberto Maroni. Nato a Varese il 15 marzo 1955, sposato, due figli, dopo la laurea in Giurisprudenza e l'esame da avvocato, era diventato responsabile dell'ufficio legale all'interno di una multinazionale.

Una lunga carriera politica

Appassionato di politica, è stato al fianco di Umberto Bossi in quota Lega, fin dalla fondazione del partito e si è ritirato nel 2021, quando ha scoperto la malattia. Lunga la carriera di Maroni, soprannominato “Bobo”: segretario federale della Lega (2012-2013), tre volte ministro (1994-1995, 2008-2011), vicepremier, ex governatore di Regione Lombardia (2013, eletto con il 42,8%).

Il ricordo di Salvini

Il numero uno della Lega Matteo Salvini lo ha ricordato come “grande segretario, super ministro, ottimo governatore, leghista sempre e per sempre. Buon vento Roberto”, ha pubblicato sui social. Maroni era stato ricoverato a Varese nel gennaio 2021 a seguito di un malore. Si trovava a casa sua, a Lozza, provincia di Varese, quando si è spento.

L'annuncio della famiglia

“Questa notte alle 4 il nostro caro Bobo ci ha lasciato – ha scritto la famiglia per annunciare la morte di Maroni –. a chi gli chiedeva come stava, anche negli ultimi istanti, ha sempre risposto “bene”. Eri così Bobo, un inguaribile ottimista. Sei stato un grande marito, padre e amico. Chi è amato non conosce morte, perché l'amore è immortalità, o meglio, è sostanza divina (Emily Dickinson). Ciao Bobo”.

Le reazioni del mondo della politica sono state molte e bipartisan, come raccolto da NewsPrima. Di seguito invece quelle del mondo lombardo e milanese.

Le reazioni nel mondo politico milanese

Attilio Fontana: "Piango l’addio di un amico  che nel cuore ha sempre avuto la Lombardia"

"Ci ha lasciati Roberto Maroni. Piango l’addio di un amico con il quale ho condiviso gran parte della mia vita politica. Una persona intelligente e mai sopra le righe. Presidente della Lombardia, Ministro e Segretario Federale della Lega. Nel cuore ha sempre avuto i Lombardi e la Lombardia. Riposa in pace! Addio Bobo!": così sui social il presidente della Regione Attilio Fontana.

Il sindaco Sala: "Per me è stato soprattutto un amico"

Il sindaco Giuseppe Sala ricorda ccon queste parole Roberto Maroni: "Di Roberto Maroni si potrebbero dire tante cose. Protagonista di una lunga stagione politica, per me è stato soprattutto un amico. Ci siamo consultati, confidati, a volte sfidati. Con la fiducia e il rispetto che devono esserci quando si crede nell’amicizia. Mancherai a me e a tanti".

Pierfrancesco Majorino: "La Lombardia perde una persona seria e perbene"

L'europarlamentare Pd e candidato del centrosinistra alla presidenza della Lombardia Pierfrancesco Majorino lo ricorda sui social: "Con la morte di Roberto Maroni la Lombardia perde una persona seria e perbene. È stato per tanti di noi un avversario politico tenace e sempre leale".

L'ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia: "Sempre apprezzato la sua volontà di collaborazione"

Anche l'ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia ricorda Roberto Maroni: "Da sindaco e in parlamento ho conosciuto Roberto Maroni e pur nelle differenze politiche ne ho apprezzato la volontà di collaborazione e il tratto personale. Le mie condoglianze alla famiglia e ai suoi cari".

Il segretario del PD Lombardia Vinicio Peluffo

"Apprendiamo con grande dispiacere la notizia della scomparsa di Roberto Maroni, ex Ministro ed ex Presidente di Regione Lombarda. A nome di tutte le democratiche e tutti i democratici lombardi esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e alla comunità politica della Lega".

Il capogruppo del Pd in Regione Lombardia Fabio Pizzul 

“Scompare un protagonista della politica italiana e lombarda, un interprete coraggioso delle ragioni del nord del Paese. Per noi, il gruppo regionale del PD, scompare un avversario di valore, non certo un nemico, un uomo che amava la vita e la politica e ha sempre portato avanti le sue idee senza mai sottrarsi al confronto politico con chi non la pensava allo stesso modo. Per chi ama la politica e la Lombardia oggi è un giorno triste. Alla sua famiglia e a tutti i consiglieri e i militanti della Lega la vicinanza dei consiglieri del Partito Democratico in Regione Lombardia.”

Fabrizio Cecchetti (Lega): "Da oggi siamo tutti più soli"

Il segretario d’aula alla Camera dei Deputati e coordinatore regionale lombardo della Lega Salvini Premier:"Per la Lega, per tutta la Lega ma soprattutto per noi della Lombardia, la scomparsa di Bobo, di Roberto Maroni, è un dolore terribile. Siamo tutti più soli da oggi, perdiamo un uomo che ha fatto la storia del nostro movimento e un punto di riferimento per intere generazioni di leghisti. Faccio mio il dolore e il lutto della nostra base lombarda, delle migliaia di militanti che con lui hanno vissuto battaglie politiche, serate nelle sezioni, feste estive e tanto altro. Ma Roberto Maroni è stato anche un grande uomo delle istituzioni, tre volte ministro, poi presidente della Regione Lombardia: un uomo che ha dato tanto alla Lega, all’Italia e alla Lombardia."

Seguici sui nostri canali