Cronaca
85 in isolamento

Dopo il focolaio alla Statale, altro festino clandestino con 25 studenti del Politecnico

Le università hanno riaperto dopo mesi di chiusura ma non tutti gli studenti sono rimasti a casa ad aspettare.. 

Dopo il focolaio alla Statale, altro festino clandestino con 25 studenti del Politecnico
Cronaca Milano, 22 Aprile 2021 ore 15:02

Le università hanno riaperto dopo mesi di chiusura ma non tutti gli studenti sono rimasti a casa ad aspettare..

Festa clandestina in appartamento: 25 studenti spagnoli nei guai

I carabinieri della Radiomobile di Milano nella serata di ieri, 21 aprile 2021, verso le 22 sono stati allertati da diversi cittadini che segnalavano urla, musica e schiamazzi provenire da un appartamento di viale Bezzi. Ricevendo molteplici chiamate una pattuglia dei Carabinieri è stata inviata a controllare scoprendo che i forti rumori altro non erano che il frutto di una festa "clandestina" con 25 persone: si trattava di 25 studenti spagnoli, tutti tra i 21 e i 27 anni, frequentanti il Politecnico di Milano.

All'arrivo dei Militari uno degli studenti, il titolare del contratto d'affitto dell'appartamento dove si stava svolgendo la festa, forse assuefatto dall'alcol assunto durante la serata, si è scagliato contro i carabinieri cercando di colpirli. I militari sono riusciti a fermarlo e immobilizzandolo denunciandolo poi per resistenza a pubblico ufficiale.

Focolai alla Statale

Un focolaio da Coronavirus è stato scoperto nella residenza università della Statale di Milano, l'ateneo ha annunciato un'indagine interna per scoprire tutto delle feste clandestine organizzate da alcuni studenti. Sarà la commissione nominata dal Rettore a valutare il focolaio verificatosi in via Bassini a Milano, zona città Studi, dove diversi studenti sono risultati positivi al Covid dopo alcune feste illegali tra loro. E' stato segnalato dagli stessi studenti che nei giorni precedenti ai contagi avevano avuto luogo delle feste all'interno della residenza: il risultato sono 6 positivi e 85 in quarantena.

Alcuni studenti stanno collaborando all'indagine interna e hanno consegnato diversi video sulle feste vietate ma c'è tensione tra loro poiché pare che alcuni abbiano utilizzato la propria influenza per coprire quanto stava accadendo.

Dall'ateneo arriva la richiesta di rispettare le regole per mantenere sicure le strutture universitarie.

Festa abusiva in spiaggia con altri 10 studenti spagnoli

A fine marzo Prima Lecco raccontava di un altro festino illegale di altri 10 studenti spagnoli, questa volta la location era però la spiaggia del lago. Non solo avevano violato il coprifuoco, ma avevano pensato bene di farlo in gruppo e di organizzare una sorta di  festa abusiva in spiaggia, in riva al lago. Ma i loro “bollenti spiriti”, in palese violazione delle norme anti Covid, sono stati “raffreddati” dall’arrivo delle forze dell’ordine. E’ successo intorno alla mezzanotte del 29 marzo 2021 a Malgrate. I militari del Comando Provinciale Carabinieri di Lecco avevano trovato dieci giovani studenti  universitari di nazionalità spagnola, tutti con una  età compresa tra i 20 e 22 anni che, in aperta violazione delle normative disposte per la prevenzione alla pandemia, si erano riuniti in riva al lago.  Per tutti i presenti è ovviamente scattata la multa. Un festicciola che è costata la bellezza di 4000 euro…

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter