Cronaca
Verso l'1,30 di notte

Corso Como, quattro giovani aggrediti e rapinati da una banda di origini nordafricane

Dopo aver sottratto loro i cellulari ed un orologio, la banda li ha colpiti con delle bottiglie in vetro ed oggetti da taglio, dandosi poi alla fuga

Corso Como, quattro giovani aggrediti e rapinati da una banda di origini nordafricane
Cronaca Milano, 14 Giugno 2021 ore 10:32

Grande paura per quattro giovani ragazzi milanesi nel corso della notte. Tra Piazza XXV Aprile e Corso Como sono stati rapinati e aggrediti con oggetti da taglio da una banda di origini nordafricane. Tra le vittime un minorenne di 17 anni trasportato in ospedale con ferite lacero contuse al naso e al labbro.

Rapina con aggressione in Corso Como

La rapina con aggressione ai quattro ragazzi milanesi è avvenuta nelle primissime ore di questa notte, lunedì 14 giugno 2021, verso l'1,35 tra Piazza XXV Aprile e Corso Como. I quattro giovani, di età compresa tra i 17 e i 19 anni, sono stati presi di mira da una banda di origini nordafricane.

Quest'ultima, formata da 5/6 persone coetanee delle vittime, dopo aver sottratto loro con la forza i telefoni cellulari e e un orologio, ha cominciato a colpire i quattro ragazzi con bottiglie di vetro e oggetti da taglio, dandosi poi alla fuga. Sul posto, grazie alla segnalazione di alcuni cittadini, sono intervenuti i militari della PMZ della compagnia di Milano Duomo e della Stazione Moscova.

17enne portato in ospedale per  ferite al naso e al labbro

Tra i quattro ragazzi aggrediti, quello che ha avuto la peggio è stato un 17enne italiano che è stato portato all'Ospedale Città Studi per ferite lacero contuse al naso e al labbro. Anche un suo amico 19enne è stato trasportato all'Ospedale Fatebenefratelli in codice verde per lievi ferite da taglio alla testa.

TI POTREBBE INTERESSARE: Si sveglia dopo un anno di coma durante la telefonata del figlio: "Sentivo tutto"

Gli ultimi due giovani di 18 anni, uno italiano e l'altro di origini romene, non hanno riportato lesioni significative ed eventuali contusioni ed escoriazioni sono state medicate sul posto. Le forze dell'Ordine stanno ora indagando per identificare gli aggressori.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter