Menu
Cerca
No della cassazione

Coppia dell'acido, negato il permesso a Martina Levato di recitare al Piccolo Teatro di Milano

La donna che nel 2014 aggredì e sfregiò diverse persone, con la complicità del fidanzato Alexander Boettcher, resta a San Vittore.

Coppia dell'acido, negato il permesso a Martina Levato di recitare al Piccolo Teatro di Milano
Cronaca Milano, 21 Maggio 2021 ore 10:29

Martina Levato rimane in carcere, la donna - condannata a 19 anni e mezzo per aver aggredito e sfregiato tre persone con l'acido, a Milano, nel 2014, insieme al compagno Alexander Boettcher - rimarrà a San Vittore e non andrà a recitare al Teatro Piccolo di Milano nello spettacolo "Decameron delle donne".

Martina Levato resta in carcere: no alla possibilità di recitare al Piccolo

La Cassazione, nella giornata di mercoledì 19 maggio, ha confermato quanto già deciso dal Tribunale di Sorveglianza di Milano il 23 gennaio dello scorso anno, respingendo il ricorso dei legali di Martina Levato che si erano rivolti alla Cassazione per ottenere un permesso di uscita dal carcere finalizzato a farla esibire in una rappresentazione teatrale nel tempio della prosa meneghina: lo Strehler.

La coppia dell'acido

Per la cronaca sono diventati la coppia dell'acido. Martina e il suo fidanzato dell'epoca Alexander, nel 2014, hanno compiuto una serie di agguati con l'acido contro ex fidanzati e conoscenti della Levato con lo scopo di "purificarla" dalle precedenti relazioni. Fra le vittime anche un giovane sfregiato per un errore a causa di uno scambio di persona. Il 7 dicembre del 2018 la Cassazione ha emesso la sentenza definitiva di 19 anni e 6 mesi di carcere per Martina Levato e 21 anni per Alexander Boettcher. La coppia ha avuto anche un bimbo, che ha successivamente dato in adozione.