Cronaca
i numeri

Controlli su treni e nelle stazioni durante le feste: oltre 43mila persone fermate, 114 denunce

Impossibile riuscire a fare verifiche su tutti i passeggeri ma, come dimostrano i numeri delle operazioni eseguite in questi giorni, i controlli ci sono.

Controlli su treni e nelle stazioni durante le feste: oltre 43mila persone fermate, 114 denunce
Cronaca Milano, 10 Gennaio 2022 ore 10:14

Anche durante le festività appena trascorse le operazioni di controllo della Polizia e della Polizia ferroviaria milanese non si sono fermati. Tra i risultati ottenuti ci sono 8 arresti - tra cui quello di un ricercato internazionale - e 114 denunciati.

I controlli della Polizia di Milano sui treni

Il responso dei controlli effettuati dalla Questura di Milano negli ultimi giorni è di 8 arrestati, 114 denunciati e 43.758 persone controllate. Sono state 71 le sanzioni amministrative elevate alle quali vanno aggiunte 22 sanzioni per il mancato utilizzo delle mascherine e 25 per il mancato possesso del Green Pass a bordo dei 499 treni scortati e nei 155 esercizi commerciali controllati. Sono i numeri dei risultati conseguiti dalla Polizia Ferroviaria nelle Festività di Natale, Capodanno ed Epifania appena trascorse, che hanno visto un'intensificazione dei servizi di controllo nelle stazioni e a bordo treno anche per la verifica del rispetto delle norme anti Covid. Le operazioni si sono svolte con regolarità e senza rilevare alcuna criticità.

Oltre 1200 pattuglie impegnate nei controlli

Nel complesso sono state 1.261 le pattuglie impegnate nelle stazioni e 236 quelle a bordo dei treni. 85 i servizi antiborseggio in abiti civili, potenziati per prevenire e contrastare reati come furti e truffe, solitamente in aumento nei periodi di festa anche in ragione del maggiore afflusso di passeggeri. 11 i minori non accompagnati rintracciati e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.

Uno dei controllati è risultato essere ricercato internazionale

In particolare nel corso dei controlli un cittadino peruviano di 59 anni è stato fermato dal personale Polfer di Pavia, risultava ricercato con mandato di cattura internazionale dalle autorità del proprio Paese dovendo scontare una pena di 25 anni di reclusione per il reato di violenza sessuale ai danni di minorenne. L'uomo è quindi stato condotto, in attesa dell'estradizione, presso il carcere di Pavia.