Cronaca
a milano

Cani chiusi in casse di legno e incatenati: sequestrati al proprietario

I due esemplari erano tenuti in un’officina di via Imbonati, già multata da Ats per la stessa ragione.

Cani chiusi in casse di legno e incatenati: sequestrati al proprietario
Cronaca Milano Nord, 09 Marzo 2021 ore 09:04

Cani chiusi in casse di legno e incatenati: sequestrati al proprietario.

Cani chiusi in casse di legno e incatenati: sequestrati al proprietario

MILANO – Sequestro degli animali, tenuti in condizioni pessime, e sanzione per il proprietario, un 35enne. A intervenire in una situazione pericolosa per i due cani, ci ha pensato l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali (Oipa) che ha sequestrato amministrativamente i due esemplari in un’officina di via Imbonati, per “detenzione non idonea”.

Cani sequestrati: il sequestro in via Imbonati

Il coordinatore del Nucleo Guardie Zoofile dell’organizzazione, Fabio D’Aquila, ha spiegato: “A seguito di un controllo fatto dopo una segnalazione anonima, abbiamo trovato all’interno del cortile due cani in una situazione terribile: un meticcio era chiuso dentro una cassa di legno e incatenato, mentre un cane di razza Amstaff era legato con una catena cortissima tra alcuni furgoni parcheggiati.

Un cane dentro ad una cassa di legno e l'altro incatenato tra due furgoni

Il 35enne, che gestisce l’autofficina insieme con il padre, era già stato multato dall’Ats per lo stesso motivo, e ha spiegato che il cane veniva chiuso nella cassa perché abbiava e “così non disturbava i vicini”. A carico dell’uomo è stata elevata una sanzione da 300 euro per ogni animale. I due cani sono stati portati al canile sanitario di Milano e, per fortuna, si trovano in buone condizioni.

5 foto Sfoglia la gallery