Cronaca
estorsione

Brutta avventura per un commercialista: sequestrato nel suo studio da un rapinatore

Il rapinatore ha cercato di estorcergli 10mila, vantando un credito per conto di terzi.

Brutta avventura per un commercialista: sequestrato nel suo studio da un rapinatore
Cronaca Milano, 11 Aprile 2022 ore 16:01

Una surreale vicenda ha visto come protagonista un commercialista di Milano, nella sera di venerdì 8 aprile, e un rapinatore tanto insistente quanto maldestro. Ecco come sono andati i fatti nella ricostruzione delle forze dell'ordine.

L'aggressione

MILANO - La Polizia ha arrestato per estorsione un italiano di 43 anni, già noto alle forze dell'ordine, che ha tentato di farsi consegnare 10 mila euro dal commercialista. La sera di venerdì l'uomo si era recato nello studio del professionista e, vantando un credito per conto di terzi, gli ha chiesto di consegnargli il denaro. Il commercialista ha risposto di non averlo. A quel punto il 43enne lo ha rinchiuso nel suo studio e, sotto continue minacce, gli ha rubato le chiavi dell'auto e le carte di credito.

Non ottenendo nulla, l'aggressore ha condotto il commercialista, 38enne, in auto e lo ha costretto a recarsi in diversi sportelli bancomat per prelevare circa 1.000 euro. In seguito il 43enne lo ha rilasciato, intimandogli di presentarsi sabato alle 11 in un bar di via Filzi, zona stazione Centrale, con il denaro.

La "trappola" per il rapinatore

Il commercialista ha quindi allertato la Polizia e il giorno dopo si è recato all'appuntamento con circa 2.000 euro. Non appena ricevuto il denaro, il 43enne è stato arrestato. L'uomo è stato anche indagato per rapina e sequestro di persona.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter