Era pronto a colpire

Arrestato storico capo ultrà dell'Inter, beccato in un'auto rubata con pistola, manette e pettorine della GdF

Vittorio Boiocchi, 69 anni, è stato intercettato, insieme al pregiudicato Paolo Cambedda, dagli agenti della Squadra Mobile di Milano in via Pinturicchio.

Arrestato storico capo ultrà dell'Inter, beccato in un'auto rubata con pistola, manette e pettorine della GdF
Cronaca Milano, 04 Marzo 2021 ore 15:39

Molto probabilmente si stava preparando per eseguire un colpo, ma l'intervento tempestivo degli agenti della Squadra Mobile di Milano ha vanificato le sue intenzioni. Vittorio Boiocchi, 69 anni, storico capo ultrà dell'Inter è stato intercettato e arrestato a bordo di una Nissan Qashqai rubata, insieme a Paolo Cambedda, 67 anni, altro nome di spicco della criminalità milanese: rinvenute nell'auto una pistola calibro 38, delle manette e alcune pettorine della Guardia di Finanza.

In manette uno storico capo ultrà dell'Inter

E' stato arrestato insieme al pregiudicato Paolo Cambedda, 67 anni, con l'accusa di detenzione di arma clandestina e ricettazione. Vittorio Boiocchi, 69 anni, storico capo ultrà della curva Nord dell'Inter, è stato fermato dagli agenti della Squadra Mobile di Milano, nel corso di un giro perlustrativo in zona Monforte-Vittoria, in via Pinturicchio. I due sono stati intercettati a bordo di un'autovettura, una Nissan Qashqai, i cui controlli successivi hanno rilevato che fosse rubata.

ECCO IL LUOGO DELL'ARRESTO:

I controlli effettuati all'interno del veicolo hanno individuato la presenza di una pistola calibro 38, modificata per sparare, un paio di manette e alcune pettorine appartenenti alla Guardia di Finanza: oggetti che, secondo le ipotesi degli investigatori, hanno fatto pensare alla preparazione di un possibile colpo da parte dei due sospettati, come una rapina o un sequestro di persona.

TI POTREBBE INTERESSARE: La differenza (sempre più sottile) fra zona arancione, arancione scuro e arancione rinforzata o rafforzata

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 3 marzo 2021, Vittorio Boiocchi e Paolo Cambedda (già con precedenti per armi e reati contro il patrimonio) sono stati quindi arrestati per arma clandestina e ricettazione.