Cronaca
ultim'ora

Arrestato il boss mafioso Matteo Messina Denaro: era latitante da 30 anni

Lo annuncia l’agenzia di stampa Ansa: il boss di Cosa Nostra era latitante dal 1993.

Arrestato il boss mafioso Matteo Messina Denaro: era latitante da 30 anni
Cronaca Milano, 16 Gennaio 2023 ore 10:48

Dopo 30 anni di latitanza è stato arrestato il boss mafioso Matteo Messina Denaro. L'operazione è stata condotta dai carabinieri del Ros che sono riusciti a scovare il capomafia di Castelvetrano (Tp).

Arrestato in una clinica privata di Palermo

PALERMO - Come riporta Giornale dei Navigli, l'inchiesta è stata coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio De Lucia e dall’aggiunto Paolo Guido. Ancora da chiarire l’esatta dinamica. Dalle primissime informazioni, il boss super ricercato sarebbe stato arrestato all’interno della clinica privata La Maddalena a Palermo, come riporta Ansa, dove era andato per sottoporsi a terapie mediche.

L'operazione è sotto la guida del comandante del Ros Pasquale Angelosanto che ha lavorato in stretta sinergia con il Gis.

Il boss di Cosa Nostra era latitante dal 1993

Messina Denaro era latitante dal 1993, quando, in seguito alle stragi mafiose, si era dato alla fuga. L'uomo è stato condannato all’ergastolo per diversi omicidi, tra cui l’assassinio di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito, ucciso e sciolto nell’acido. Messia Denaro è inoltre accusato di aver preso parte alle stragi del 1992 e agli attentati di Milano, Firenze e Roma.

Si chiude un capitolo della storia italiana che per 30 anni ha tenuto con il fiato sospeso. Centinaia gli uomini che hanno lavorato, in tutto questo tempo, alla sua cattura.

Seguici sui nostri canali