Cronaca
karaoke KTV

Al karaoke oltre alle stanze per cantare c'erano quelle per drogarsi

In due stanze sono stati rinvenuti alcolici, posaceneri e grandi piatti con strisce di ketamina, carte di credito per ripartire la sostanza e cannucce per sniffarla.

Al karaoke oltre alle stanze per cantare c'erano quelle per drogarsi
Cronaca Milano, 31 Maggio 2022 ore 16:06

Lo scorso fine settimana a Milano la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino cinese di 32 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e un suo connazionale trentenne in quanto destinatario di un ordine di carcerazione.

Controllo straordinario nel locale Karaoke

Intorno alle ore 22.30 di venerdì 26 maggio, gli agenti del commissariato Quarto Oggiaro, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, alle unità cinofile della Questura, al Nucleo Annonaria della Polizia Locale di Milano e a personale dell'ASL, hanno effettuano un controllo straordinario nel locale di karaoke KTV in via Ludovico di Breme, da tempo sospettato di essere oggetto di attività illecite.
L'accesso al locale, posizionato su un piazzale delimitato da un cancello automatico vigilato da una telecamera a circuito chiuso, era consentito dai gestori cinesi solo ai connazionali e i poliziotti vi hanno fatto accesso con un furgone approfittando dell'ingresso di alcuni clienti: all'interno del locale vi erano 3 stanze privè, destinate al karaoke, nelle quali si trovavano, in totale 48 cittadini cinesi, di cui 32 con precedenti di polizia.

Non solo karaoke..

In due stanze, sono stati rinvenuti alcolici, posaceneri e grandi piatti con strisce di ketamina, carte di credito per ripartire la sostanza e cannucce per sniffarla, il tutto a disposizione dei vari avventori del locale. Nella terza stanza, invece, i poliziotti hanno trovato una busta con marjuana e l'occorrente per l'uso.
Tre cittadini cinesi di 44, 47 e 48 anni sono state sanzionate ex art. 75 DPR 309/90 e un cittadino cinese di 32 anni, con precedenti di polizia, trovato in possesso di 6 pasticche di ecstasy, 3 bustine di ketamina per un peso di gr. 4.48 e 2.800 euro in contanti in banconote di piccolo taglio, individuato quale fornitore ai clienti del locale, è stato arrestato.

Arrestato un 30enne che doveva già essere in carcere

Un connazionale di 30anni, invece, è stato arrestato in quanto risultato destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Vercelli.
Grazie all'ausilio dell'unità cinofila dell'Ufficio Prevenzione Generale, all'interno del locale i poliziotti del Commissariato Quarto Oggiaro hanno rinvenuto e sequestrato quasi 9 grammi di marijuana e 10 di ketamina.
I gestori del locale sono sanzionati amministrativamente dal personale del Nucleo Annonaria della Polizia Locale e dell'ASL per mancanze di carattere amministrativo e di igiene.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter