Aggressione ai carabinieri, rapine messe su Instagram e violenze su invalidi: 17enne e 18enne arrestati

Protagonisti nel video della follia all'esterno del centro commerciale milanese "Il Centro".

Cronaca Milano Ovest, 03 Marzo 2021 ore 16:51

Aggressione ai carabinieri, rapine messe su Instagram e violenze su invalidi: 17enne e 18enne arrestati.

Aggressione ai carabinieri, rapine messe su Instagram e violenze su invalidi: 17enne e 18enne arrestati

ARESE – Erano già noti alle forze dell’ordine il 17enne di Arese e il 18enne di Rho (minore all’epoca dei fatti), arrestati questa amttina per lesioni personali aggravate, resistenza a un pubblico ufficiale aggravata continuata, oltraggio a un pubblico ufficiale, furto e porto illecito di oggetti atti a offendere.

L'aggressione ai carabinieri al Centro di Arese filmata lo scorso 25 ottobre

I carabinieri delle Stazioni di Arese e Lainate hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale in istituto di pena minorile e di collocamento in comunità, emessa dal gip del Tribunale per i minorenni di Milano, nei confronti dei due giovani. Un’indagine che ha coinvolto i carabinieri di Arese e Lainate, con la collaborazione della polizia locale di Milano.

La vicenda risale al 25 ottobre, quando i militari di Lainate sono intervenuti al Centro di Arese, il grande centro commerciale, in seguito alla segnalazione per schiamazzi e assembramenti. I due ragazzini si erano scagliati contro i carabinieri con spinte e pugni in faccia, provocando lesioni ai militari. In più, avevano iniziato a lanciare bottiglie di vetro contro i carabinieri e le loro macchine, dopo averli riempiti di insulti e minacce.

Diversi furti a Rho postati su Instagram

I due ragazzi sono stati riconosciuti anche come gli autori in concorso di diversi furti di merce in un supermercato di Rho. I giovani avevano minacciato il proprietario con un coltello, filmando l’evento e postando il video su una pagina Instagram. Il 17enne è anche l’autore di diversi atti di vandalismo e danneggiamento: ha sferrato calci alla vetrina di un’edicola e distrutto bancali di un esercizio commerciale di Rho, poi è salito sul tettuccio di un’auto parcheggiata per poi saltarvi sopra, tutto postato e filmato su una pagina Instagram.

Ricettazione e altre aggressioni ai carabinieri

Il ragazzo è stato anche riconosciuto responsabile del reato di ricettazione: controllato dai carabinieri di Arese è stato trovato in possesso di un portafoglio rubato. È accusato anche di resistenza a un pubblico ufficiale, nei confronti dei militari di una pattuglia della Stazione di Arese che lo avevano controllato e denunciato in stato di libertà per aver violato il provvedimento del Questore di Milano che gli vietava la frequentazione del “Centro”.

Minacce e botte a due invalidi

In ultimo, ha anche minacciato di botte e violenze, in due occasioni, una persona invalida al 100%. Le numerose acquisizioni indiziarie, raccolte in poco meno di quattro mesi, hanno consentito alla Procura di emettere il provvedimento restrittivo a carico dei due giovani.