Cronaca
paura ad alta quota

Aereo con motore in fiamme rientra a Linate: emergenza finita, i passeggeri sono ripartiti per Palermo

Grave danno a uno dei due motori. Gli assistenti di volo hanno cercato di mantenere la calma tra i passeggeri angosciati.

Cronaca Milano Est, 12 Maggio 2022 ore 16:34

Doveva essere un tranquillo volo Linate-Palermo e invece si è trasformato in una spiacevole disavventura quando, una volta partiti, un motore dell'aereo è andato in fiamme creando il caos tra i passeggeri.

Paura su un volo per Palermo

E' accaduto poco prima delle 12.16 di oggi, giovedì 12 maggio 2022. L'aereo, a bordo del quale c'erano 83 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio, è decollato da Linate diretto a Palermo. Purtroppo però a Palermo oggi quell'aereo non ci è mai arrivato: poco dopo essere decollato infatti uno stormo di uccelli è stato risucchiato dal motore provocandone un grave guasto, tanto da prendere fuoco e costringere il pilota a un atterraggio di emergenza nell'aeroporto da cui era appena partito.

Compreso quanto stava succedendo il pilota ha immediatamente dato l'allarme e a Linate tutta la macchina emergenziale si è mossa per poter consentire un atterraggio urgente e potenzialmente pericoloso. Sono stati bloccati gli aerei in partenza e quelli in arrivo e numerosi mezzi dei Vigili del fuoco sono intervenuti sulla pista d'atterraggio proprio per sedare le fiamme una volta arrivato l'aereo.

Fortunatamente, nonostante la grande paura, il velivolo è riuscito ad atterrare senza grossi problemi anche se l'operazione ha portato a un ritardo di tutti i voli in programma.

Passeggeri reindirizzati sul volo successivo

I passeggeri sono stati fatti scendere e, una volta recuperati i bagagli, quasi tutti reindirizzati sul volo successivo delle 14.40 (in ritardo di oltre un'ora). Per allietare l'attesa e scusarsi del disagio, Ita, la compagnia aerea con la quale i passeggeri volavano, ha consegnato a ciascun passeggero un voucher da poter consumare al bar dell'aeroporto.

Linate

Qualcuno dovrà aspettare le 18..

Non tutti i passeggeri però sono riusciti a rientrare nel volo immediatamente successivo a quello dirottato e qualcuno di dovrà attendere quello delle 18 (se andrà bene) per poter raggiungere la città sicula.

Verso le 14.15 ad attendere davanti al gate c'erano solo un paio di persone: un ragazzo straniero, dall'aria incuriosita e quasi divertita per quanto successo, e una donna che invece dimostrava tutta la stanchezza e il nervosismo che una situazione spiacevole come quella vissuta stamane porta con sé.

Il giovane ci ha spiegato di essere tranquillo e di dover aspettare le 18 per poter raggiungere Palermo, indicandoci la direzione dove gli altri passeggeri erano stati diretti per prendere il volo delle 14.40, facendoci capire che solo lui e la donna accanto, impegnata in una lunga telefonata di sfogo, erano rimasti a terra.

Malori sul volo, paura e sollievo all'arrivo

La passeggera rimasta a terra ha invece raccontato quei minuti di apprensione e paura diventati lunghissimi per chi si trovava a migliaia di metri d'altezza mentre uno dei due motori andava a fuoco: la donna ha spiegato di aver percepito qualcosa che non andava ma di non averci dato peso inizialmente, visto che il suo vicino di posto - che vedeva dal finestrino - era tranquillo. L'agitazione è però scoppiata quando i primi passeggeri hanno iniziato a vedere il fumo e uno di loro si è sentito persino male.

Dopo lo shock iniziale dei presenti gli assistenti di volo hanno spiegato a tutti di dover rientrare a Linate a causa di un guasto, cercando di far mantenere la calma tra i passeggeri, visibilmente - e comprensibilmente - preoccupati per quanto stava accadendo.

Un grande sospiro di sollievo è stato finalmente tirato una volta atterrati, quando i viaggiatori dello sfortunato volo hanno capito di essere salvi e di non corree più rischi.

Giordana Liliana Monti

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter