Cronaca
Arrestato un 26enne

Accoltella un poliziotto dopo aver rapinato una turista: inchiodato dal video

L'aggressione era avvenuta a Milano in via D'Azeglio a settembre 2021: i due accoltellati erano finiti in Pronto soccorso.

Cronaca Milano, 09 Febbraio 2022 ore 15:48

L'aggressione era avvenuta a Milano in via D'Azeglio a settembre 2021.

Arrestato 26enne per tentato omicidio

La Polizia di Stato, al termine di un'attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha eseguito martedì 8 febbraio 2022 l'ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano 26enne, ritenuto responsabile del tentato omicidio di un poliziotto, libero da servizio, e di un suo amico che lo scorso 25 settembre 2021 erano intervenuti per bloccarlo dopo che aveva rapinato una ragazza in via Massimo d'Azeglio.

Le volanti dell'Ufficio Prevenzione Generale quella sera si erano recate con urgenza in via D'Azeglio dove era stata segnalata una rapina con alcune persone rimaste ferite. Secondo la ricostruzione dei fatti due rapinatori, di cui uno armato di coltello, avevano rubato la borsa e due collanine a una turista statunitense di 29 anni che si trovava in compagnia di un ragazzo di 28 anni. Un poliziotto libero da servizio, anche lui 29enne, vedendo i due ragazzi inseguire i ladri era subito intervenuto riuscendo a bloccare il malvivente con il coltello che, tuttavia, era riuscito a liberarsi dalla presa accoltellando con violenza sia il poliziotto che l'amico intervenuti, uno all'addome e l'altro al fianco.

Poliziotto e amico feriti dalle coltellate, fermato il presunto colpevole

Il poliziotto, ricoverato in codice giallo al Niguarda, aveva riportato 7 giorni di prognosi e il 28enne, ricoverato in verde al Fatebenefratelli, era stato dimesso con una prognosi di 30 giorni.

Attraverso un complesso lavoro di incrocio dei tabulati, analisi delle videocamere comunali di sorveglianza, ascolto delle persone coinvolte nella vicenda e utilizzo del software di riconoscimento facciale da parte degli esperti della Polizia Scientifica, i poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato Garibaldi Venezia hanno individuato l'uomo ritenuto responsabile della rapina alla giovane donna e del tentato omicidio dei due uomini.

Si tratta di un 26enne residente a Quarto Oggiaro, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

Proseguono le indagini dei poliziotti del Commissariato Garibaldi Venezia per eseguire l'ordinanza nei confronti dell'uomo ritenuto corresponsabile della rapina alla giovane statunitense.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter