11 settembre 2021

A Milano manifestazione contro il Green pass non autorizzata, 29 persone indagate

Sono quasi tutti incensurati con un'età media di 40 anni: tra loro anche diversi esponenti di estrema destra tra cui l'ex di Forza Nuova Marco Mantovani. 

Cronaca Milano, 15 Settembre 2021 ore 10:29

Era sabato 11 settembre 2021 quando in circa 5mila persone da tutta la Lombardia sono scese in piazza per manifestare contro il Green Pass e gli obblighi imposti dal Governo per limitare il diffondersi del Covid. A distanza di pochi giorni 29 persone sono state iscritte nel registro degli indagati per quella manifestazione non autorizzata: tra loro c'è anche l'ex di Forza Nuova Marco Mantovani.

(Video tratto da un gruppo Facebook anti Green Pass)

29 persone indagate

Sono in totale 29 gli indagati per la manifestazione dell'11 settembre 2021: 15 di loro (tra cui il forzista Mantovani) per manifestazione non autorizzata, gli altri 14 invece per violenza privata, interruzione di pubblico servizio e blocco stradale. La decisione di iscrivere questi 29 manifestanti nel registro degli indagati viene dal Pubblico Ministero Paola Pirotta e dal responsabile dell'antiterrorismo della Procura di Milano Alberto Nobili.

Indagini in corso

Secondo gli inquirenti, sulla base di un'inchiesta iniziata a seguito di accertamenti da parte della Digos, Mantovani e altri ex colleghi appartenenti a Forza Nuova avrebbero provato a spostare il corteo su un percorso alternativo a quello previsto (comunque non segnalato alle autorità) senza riuscirci e poi avrebbero lasciato la manifestazione.

5mila persone presenti

Si conta che alla manifestazione fossero circa 5mila le persone presenti: tra queste i 29 indagati che risultano avere un'età media di 40 anni circa e quasi tutti con la fedina penale pulita.

I manifestanti si sono organizzati grazie al consueto tamtam che è corso sui social, grazie al quale nei gruppi "specializzati" è stato semplice darsi un orario e un luogo per l'appuntamento. Il corteo, che non era stato annunciato formalmente alla Questura, è partito sabato pomeriggio da Piazza Fontana ed è arrivato a piazzale Loreto.