Cronaca
droga

33 chili di droga in un capannone alle porte di Milano

Operazione dei carabinieri di Monza, dopo alcune segnalazioni giunte dai cittadini di Trezzano sul Naviglio.

33 chili di droga in un capannone alle porte di Milano
Cronaca Milano Sud, 09 Maggio 2022 ore 09:45

Trovati dai carabinieri 33 chili di droga in un capannone semi abbandonato a Trezzano e 30mila euro: due gli arrestati, come riportano i nostri colleghi di Giornale dei Navigli.

33 chili di droga in un capannone a Trezzano: due arresti

TREZZANO SUL NAVIGLIO - L'operazione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, condotta dalla Compagnia di Monza, si è conclusa con l'arresto in flagranza di reato di due persone (45 e 46 anni) e il sequestro di 33 chili fra cocaina, hashish e marijuana, oltre a 30mila euro in contanti.

Movimenti sospetti i un capannone di Trezzano

Le indagini sono state avviate quando alcuni abitanti di un quartiere di Trezzano sul Naviglio hanno segnalato un via vai sospetto in un magazzino semi abbandonato. Immediatamente sono stati disposti dei servizi di osservazione che hanno consentito, in effetti, di individuare i due soggetti mentre accedevano all'interno dello stabile.

Quindi i militari, coadiuvati da personale del Comando Provinciale di Milano, hanno circondato l'edificio e fatto irruzione all'interno, sorprendendoli mentre confezionavano 2 chili di marijuana e 900 grammi di hashish, oltre che varie banconote in contanti per un totale di 17mila euro. Le ricerche sono state estese alle rispettive abitazioni.

I due arrestati ad Albairate e Cisliano

Uno degli arrestati, ad Albairate, custodiva altri 2 chili di cocaina, 22 chili di marijuana, 6,3 chili di hashish, e altro denaro contante pari a più di 11mila euro, mentre il secondo arrestato nascondeva nell'abitazione di Cisliano altro denaro contante pari a 2mila euro.

Al termine degli accertamenti, entrambi sono stati arrestati e portati nel carcere di Pavia a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, mentre l'ingente quantitativo di stupefacente sarà sottoposto alle analisi presso i laboratori dell'Arma.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter