Cronaca
furti e rapine

19 colpi in 2 mesi: rapinatore seriale finisce a San Vittore

Il 19enne le ha provate tutte: rapine per strada, furti in abitazioni private e strutture...

19 colpi in 2 mesi: rapinatore seriale finisce a San Vittore
Cronaca Milano, 05 Ottobre 2022 ore 14:17

Rapina, furto in abitazione e furto aggravato sono le accuse nei confronti di un 19enne di nazionalità algerina con precedenti, presente sul territorio nazionale senza fissa dimora.

19 colpi in 6 mesi

MILANO - Le indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Gorgonzola e coordinate dalla Procura di Milano hanno permesso – anche attraverso la dettagliata analisi di immagini di videosorveglianza, accurati sopralluoghi ed escussioni testimoniali – di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti del giovane rispetto a ben 19 episodi, verificatisi a partire dallo scorso aprile nei territori di Milano, Gorgonzola, Cernusco sul Naviglio.

Oltre ai diversi casi in cui riusciva a sfilare borse, gioielli o oggetti personali approfittando di momenti di distrazione delle vittime – impegnate a fare la spesa o a guardare le vetrine – all’indagato viene ricondotto un furto, avvenuto il 1° aprile, all’interno dello spogliatoio in una struttura di ricovero per anziani di Gorgonzola, dove, forzando degli armadietti, erano state rubate due carte di debito intestate di una dipendente.

Furto in casa, sorpreso dalla proprietaria

Sono stati anche accertati furti in abitazione commessi nel giro di pochi giorni l’uno dall’altro, anche nella stessa abitazione. In una di queste circostanze, l’uomo, sorpreso dal rientro in casa della proprietaria di un’abitazione di Gorgonzola da cui aveva appena asportato un pc portatile e 200 euro in contanti, per guadagnarsi la fuga aveva minacciato la donna con un cavatappi, facendo poi perdere le proprie tracce. La sera dello stesso giorno aveva poi tentato un furto in un’altra abitazione, approfittando dell’assenza del proprietario che era uscito a gettare l’immondizia. L’arrestato è ora ristretto presso il carcere di Milano San Vittore.

Seguici sui nostri canali