Attualità
futuro arriviamo

Zuckerberg a Milano per parlare di "occhiali intelligenti" col patron di EssilorLuxottica Del Vecchio

Avvistato Mark Zuckerberg a Milano: l'ideatore di Facebook nei giorni scorsi era in Italia anche per uno speciale incontro con Leonardo Del Vecchio.

Zuckerberg a Milano per parlare di "occhiali intelligenti" col patron di EssilorLuxottica Del Vecchio
Attualità Milano, 06 Maggio 2022 ore 10:19

Avvistato Mark Zuckerberg a Milano: l'ideatore di Facebook nei giorni scorsi era in Italia - a Milano in particolar modo - per uno speciale incontro con Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica, per parlare di "occhiali intelligenti".

Occhiali intelligenti

Non era una visita di piacere ma di affari quella che ha portato Mark Zuckerberg, fondatore del social network Facebook e presidente e amministratore delegato di Meta, a Milano. L'imprenditore americano infatti è giunto nella città meneghina per un incontro con il patron di EssilorLuxottica Leonardo Del Vecchio, per riprendere un "vecchio discorso" lasciato in stand-by a causa del Covid: quello degli "occhiali intelligenti". Si tratta di tecnologica di ultimissima generazione che tramite una strumentazione al polso (quella che nella foto di copertina Del Vecchio indossa sul braccio destro) controlla i propri smart glasses. L'obiettivo è quello di avere degli occhiali intelligenti grazie ai quali è possibile operare come da un computer o uno smartphone avendo però le mani completamente libere.

Obiettivo futuro: collaborazione in atto per nuovi smart glasses

L'inizio della collaborazione tra Zuckerberg e Del Vecchio risale ormai a un anno e mezzo fa, quando venne annunciata una collaborazione pluriennale per sviluppare la "prossima generazione di smart glasses".

L'imprenditore americano ha pubblicato sui suoi social un'immagine col partner italiano spiegando i motivi del suo arrivo a Milano:

"È bello essere di nuovo a Milano per discutere i piani per i nuovi occhiali intelligenti con Leonardo Del Vecchio e il team di EssilorLuxottica. Qui Leonardo sta utilizzando un prototipo del nostro braccialetto EMG con interfaccia neurale che alla fine ti consentirà di controllare i tuoi occhiali e altri dispositivi"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter