Attualità
AL CENTRO DIURNO del San Paolo

SENSEi: l'esperienza multisensoriale per i bambini autistici

Un progetto unico nel suo genere, spiegano dall'Asst, realizzato grazie al contributo dell’Associazione KOALA per l’Autismo, in collaborazione con Mirko Gelsomini del Politecnico di Milano.

SENSEi: l'esperienza multisensoriale per i bambini autistici
Attualità Milano Sud, 01 Aprile 2022 ore 11:20

Inaugurato presso il Centro diurno per l'autismo dell'Asst Santi Paolo e Carlo uno spazio multisensoriale per bambini con autismo.

Al Centro diurno di Asst Santi Paolo e Carlo

MILANO - È stato inaugurato al Centro Diurno per l’Autismo dell’Asst Santi Paolo e Carlo, SENSEi, uno spazio multisensoriale e multimodale realizzato grazie allo sviluppo di tecnologie interattive e innovative (applicazioni motion-based, realtà virtuale e materiali di gioco) per l'empowerment dei bambini con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo.

Autismo: un progetto unico e innovativo in collaborazione con il Politecnico

Un progetto unico nel suo genere, spiegano dall'Asst, realizzato grazie al contributo dell’Associazione KOALA per l’Autismo, in collaborazione con Mirko Gelsomini del Politecnico di Milano. “Le alterazioni sensori-percettive sono state incluse tra i criteri diagnostici per disturbi dello spettro autistico e costituiscono uno degli aspetti più frequenti, con una prevalenza descritta che raggiunge valori dell’85-90% - spiegano -. Parte delle caratteristiche cliniche e di funzionamento delle persone con autismo potrebbe essere ascritte quindi a esperienze sensoriali alterate della realtà.

Come opera il nuovo sistema

Il sistema SENSEi è in grado di riconoscere i comportamenti di più utenti, quali gesti, movimenti, tocchi di una o più parti del corpo, e orchestrare le periferiche connesse e gli effetti risultanti nell’ambiente, quali luci, proiezioni, bolle, fragranze.

Durante queste attività l’operatore stimola il bambino a diversi livelli sensoriali e cognitivi attraverso attività di suo interesse con possibilità di personalizzazione, lavorando in particolare sul rinforzo sensoriale delle riposte funzionali, con lo scopo di ottenere miglioramento in competenze specifiche a seconda dei progetti individualizzati di intervento. La sessione è pensata e strutturata affinché il bambino sia protagonista immerso in un contesto di gioco, in un ambiente confortevole e stimolante, sostenendone quindi la motivazione”.

San Paolo Sensei autismo

L'ideatore del progetto

“SENSEi è altamente configurabile e personalizzabile - dichiara Mirko Gelsomini, ideatore del progetto -. Nell'ultimo anno abbiamo incontrato gli educatori del Centro Autismo e abbiamo co-progettato diverse attività sulla base delle loro necessità e di quelle dei loro bimbi. Ad oggi abbiamo sviluppato circa 50 attività a cui se ne aggiungeranno presto di nuove”. Ricerche scientifiche hanno dimostrato che la soluzione SENSEi accelera il processo educativo e (ri)abilitativo, permettendo di ricreare in maniera realistica qualsivoglia ambiente di lavoro, utilizzando la stimolazione neurosensoriale e basandosi sulle teorie dell’embodied cognition.

Il direttore del San Paolo: “La tecnologia al servizio della salute dei cittadini"

“La tecnologia al servizio della salute dei cittadini - dichiara Matteo Stocco, direttore generale ASST Santi Paolo e Carlo - che necessita comunque sempre della professionalità e della competenza degli operatori sanitari e sociosanitari del Centro che partecipano alla progettazione delle attività, in funzione delle necessità di declinazione del lavoro con ogni singolo bambino”.

Il commento dell'assessore Moratti

“L’inaugurazione di questo spazio in concomitanza con la "Giornata mondiale della Consapevolezza sull’Autismo" è testimonianza ulteriore di un impegno che caratterizza concretamente questi momenti di condivisione, sensibilizzazione e approfondimento - dichiara la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti -. Questo spazio consentirà un approccio ancor più innovativo, puntuale e partecipativo nei confronti dell’autismo”.

Maria Paola Canevini, direttore del Centro Autismo

“In occasione della "Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo", che si celebrerà il 2 aprile – dichiara Maria Paola Canevini, direttore del Centro Autismo - inauguriamo un progetto pensato e realizzato per dare concretezza al valore dell’approccio multimodale e multisensoriale del lavoro con i bambini e ragazzi con disturbo del neurosviluppo”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter