Attualità
Emergenza profughi

Primi profughi dall'Ucraina giunti a Milano, il sindaco: "Milano fa la sua parte"

Il sindaco Beppe Sala ha dato il benvenuto ai primi profughi arrivati a Milano

Primi profughi dall'Ucraina giunti a Milano, il sindaco: "Milano fa la sua parte"
Attualità Milano, 04 Marzo 2022 ore 10:12

Primi profughi dall'Ucraina giunti a Milano, il sindaco: "Milano fa la sua parte".Il sindaco Beppe Sala ha dato il benvenuto ai primi profughi arrivati a Milano.

Primi profughi dall'Ucraina giunti a Milano, il sindaco: "Milano fa la sua parte"

MILANO - Ieri i primi arrivi a Linate, come vi abbiamo raccontato, dei bambini malati oncologici con la Onlus Soleterre. Ma sono circa un migliaio al giorno i profughi provenienti dall'Ucraina che arrivano in Italia.

"Milano fa la sua parte"

A sottolineare l'impegno della città di Milano, è il sindaco Beppe Sala che, con un post sui social, ha dato il benvenuto ai primi arrivi:

"Yuri, Oxana e i loro figli sono fuggiti dall’Ucraina. Hanno attraversato a piedi la frontiera con la Romania e poi hanno preso un pulmino. Sono cinque dei circa mille profughi che stanno già arrivando giornalmente nel nostro Paese. Da oggi loro sono ospiti nel centro di via Aldini della fondazione Arca, che ringrazio. Milano fa la sua parte".

Così il sindaco Giuseppe Sala a commento di una foto della famiglia ucraina riunita.

Prepararsi ad un'accoglienza massiva

Già il Primo Cittadino era intervenuto nella mattinata di ieri sull'argomento:
“Al di là della tragedia di quello che succede là, che è la cosa più rilevante, noi dovremo prepararci a un'accoglienza massiva, e probabilmente con tanti minori con grandi disagi di varia natura. Alla fine quindi è una tragedia che toccherà tutti. Stiamo gestendo con la Prefettura, e faremo il punto nei prossimi giorni, la vicesindaca Scavuzzo è operativa su questa questione. È difficile valutare se gli arrivi saranno così tanti o no. Il punto è fare un censimento di tutte le strutture pronte all'accoglienza in funzione anche della tipologia di arrivi”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter