Attualità
LA NOTA

Pride Milano, Regione Lombardia dice no al patrocinio

Da quanto si apprende da comunicazioni e scambi, pare ci sia preoccupazione per eventuali critiche.

Pride Milano, Regione Lombardia dice no al patrocinio
Attualità Milano, 29 Giugno 2022 ore 14:16

MILANO – No al patrocinio del Pirellone per il Pride di quest'anno. Mentre Comune di Milano e Città metropolitana hanno subito accettato di concedere il patrocinio per la tradizionale manifestazione, Regione Lombardia ha deciso per il no.

Il diniego

Un passo indietro e un dietrofront rispetto alla mozione che impegnava la Giunta a presenziare in modo istituzionale all'iniziativa, oltre all'illuminazione con i colori arcobaleno della facciata del Pirellone. Niente da fare: Regione Lombardia non ha accettato la richiesta di patrocinio. Da quanto si apprende da comunicazioni e scambi, pare ci sia preoccupazione per eventuali critiche.

La nota

“Condividiamo l'importanza di queste iniziative – hanno scritto da Regione – ma a seguito di riflessioni interne e di episodi che hanno provocato critiche istituzionali e dell'opinione pubblica, è stato ritenuto di non concedere il patrocinio alla parata”. Una scelta che non è piaciuta a chi invece ha sostenuto la mozione pro iniziativa del 2 luglio, come il Movimento Cinque Stelle che aveva promosso la mozione con voto segreto firmata un paio di settimane fa. “Demagogia e intolleranza”, ha commentato Simone Verni del M5S. “Un'occasione persa per affermare le istanze di libertà che il Pride porta avanti”, ha commentato Fabio Pellegatta, presidente di Arcigay Milano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter