Attualità
Giochi invernali

Olimpiadi 2026, Palazzo Lombardia si veste con i colori di Milano-Cortina

Sulle vetrate della Regione due gigantografie ritraggono uno sciatore e uno snowborder impegnati sulle montagne lombarde.

Olimpiadi 2026, Palazzo Lombardia si veste con i colori di Milano-Cortina
Attualità Milano, 28 Luglio 2022 ore 10:23

Due enormi vetrofanie da qualche giorno fanno bella mostra di sé sulla sede della Regione per ricordare l’evento sportivo che tra pochi anni farà diventare Milano la capitale mondiale dello sport invernale.

La nuova veste di Palazzo Lombardia

MILANO - "Un incontro utile e proficuo che ci ha consentito di fare il punto della situazione. Tutto procede come da programma e siamo quindi ottimisti di riuscire a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, affiancato dal sottosegretario con delega ai Grandi eventi sportivi, a margine dell'incontro con il presidente del Coni e della Fondazione Milano-Cortina 2026, Giovanni Malagò.

Le vetrate dedicate ai giochi

Nell'occasione il governatore e Malagò hanno anche "svelato" le vetrofanie che da qualche giorno abbelliscono e impreziosiscono le vetrate est e ovest di Palazzo Lombardia ricordando che la Lombardia è "Host Region" dell'evento. Due gigantografie che ritraggono uno sciatore e uno snowborder impegnati sulle montagne lombarde, visibili anche da molto lontano, fanno bella mostra di sé.

Fuori dall'ingresso principale di Palazzo Lombardia, da oggi, a fianco del tricolore, della bandiera dell'Ue e della Rosa camuna, sventola anche quella appositamente realizzata per i giochi del 2026, all'interno della quale è stato apposto anche il logo dei giochi paralimpici proprio a testimonianza dell'attenzione che la Regione riserva anche a questi atleti speciali.

Fontana sulla "brandizzazione" di Palazzo Lombardia

"La brandizzazione di Palazzo Lombardia - ha detto il presidente lombardo - è un modo per comunicare ai cittadini quanto stiamo cercando di realizzare, per fare in modo che sempre più persone si incuriosiscano perché le Olimpiadi del 2026 saranno un evento che lascerà il segno". Il lavoro di confronto con tutti gli Enti coinvolti nella realizzazione dell'evento prosegue con incontri quindicinali e all'ordine del giorno c'è anche il possibile ingresso del Governo nella Fondazione.

Il presidente del Coni e della Fondazione Milano-Cortina 2026

Molto soddisfatto anche Giovanni Malagò: "Vengo tutte le settimane a Milano e sarò qui, e nei luoghi delle Olimpiadi, sempre più spesso. Oggi abbiamo fatto il punto della situazione e devo dire che c'è molta condivisione rispetto ai temi da affrontare".

"Ho molto apprezzato la brandizzazione di Palazzo Lombardia - ha continuato - che ritengo un'idea eccellente. È un'operazione che consente di collocare il brand delle Olimpiadi in uno dei luoghi più iconici e visibili della città. Anche Parigi sta mettendo in atto azioni analoghe in vista del 2024: un modo per rendere partecipi i cittadini e fidelizzarli rispetto a questo tipo di messaggio".

Seguici sui nostri canali