Attualità
scena bizzarra

"Occupa" Palazzo Reale dichiarandosi erede dei Savoia e pretende di avere le chiavi

Un 37enne australiano ieri si è presentato a Palazzo Reale con tanto di valige, pronto per il trasloco, dichiarando di essere l'erede reale.

"Occupa" Palazzo Reale dichiarandosi erede dei Savoia e pretende di avere le chiavi
Attualità Milano, 17 Febbraio 2022 ore 12:12

Un cittadino australiano di 37 anni si è presentato ieri, 16 febbraio 2022, a Palazzo Reale con tanto di valige sostenendo di esserne il proprietario e, dopo essersi piantato al pavimento senza alcuna intenzione di andarsene, è stato portato via  da una decina di Agenti della Polizia.

Occupa Palazzo Reale dichiarandosi erede dei Savoia

Questa curiosa vicenda ha preso vita attorno alle 13 del 16 febbraio: un australiano di 37 anni ieri si è presentato a Palazzo Reale chiedendo indicazioni per raggiungere Palazzo Marino spiegando di essere l'erede dei Savoia e dunque il "legittimo proprietario" dell'immobile. Dopo aver lasciato tutti sbigottiti il 37enne è sparito, ripresentandosi un'ora dopo più agguerrito che mai.

Pretendeva di entrare "a casa sua"

Verso le 14 il bizzarro "erede reale" è tornato a Palazzo Reale e, una volta raggiunta la postazione Green pass del museo, ha posizionato "baracca e burattini" dichiarando di non aver nessuna intenzione di andarsene. A nulla sono valsi i tentativi del personale presente volti a convincerlo ad andarsene e a lasciare libero il passaggio per i visitatori. Con le sue valige il 37enne è rimasto immobile, mostrando a tutti i documenti che attesterebbero la proprietà e la legittima eredità che - ha dichiarato - avrebbe spedito alle autorità italiane senza ricevere alcuna risposta.

Intervenuta la Polizia

Visti vanificati i tentativi di dialogo, da Palazzo Reale è stato richiesto l'intervento di una volante della Questura: una vola giunti sul posto due Agenti, comprese le assolute intenzioni dell'uomo a non muoversi da lì, hanno dovuto richiedere rinforzi. Sono serviti circa dieci Agenti per identificare l'uomo e scortarlo all'esterno di Palazzo Reale, tra l'incredulità e i sorrisi spontanei dei presenti.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter