Attualità
la sentenza

Minacciò tifoso dopo la partita: Perišic gli versa 2mila euro come risarcimento

Il Tar riconosce il comportamento illecito del giocatore contro il tifoso bresciano.

Minacciò tifoso dopo la partita: Perišic gli versa 2mila euro come risarcimento
Attualità Milano, 09 Marzo 2022 ore 16:37

Tifoso minacciato da Ivan Perišic, che lo risarcisce con 2mila euro.

Perišic risarcisce tifoso con un assegno da 2mila euro

MILANO – La vicenda risale al 2018, quando il centrocampista dell’Inter Ivan Perišic aveva minacciato un tifoso al termine del match contro il Sassuolo.Per evitare il processo, il calciatore ha firmato un assegno da 2mila euro nei confronti del tifoso che dopo il fatto era stato sottoposto a un Daspo di tre anni, poi annullato dal Tar che aveva, al contrario, messo in evidenza il comportamento illecito del giocatore contro il tifoso bresciano.

La Procura al tempo chiese l’archiviazione ma l’avvocato del tifoso si è opposto, ottenendo, così, l’imputazione del calciatore che, secondo l’accusa, ha avuto un comportamento intimidatorio e scorretto.

Le Minacce al tifoso dopo Inter-Sassuolo

Perišic si è scusato versando 2mila euro alla vittima, estinguendo così il procedimento per condotta riparatoria. Ma cosa era successo in quell’occasione?

Verso il calciatore erano volati insulti dalla curva dopo la sconfitta nell’importante partita contro il Sassuolo. L’interista non ci sta e risponde al tifoso, invitandolo a vedersela faccia a faccia. Il bresciano ha poi accusato Perišic di avergli rivolto minacce di morte.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter