Attualità
collaborazione tra comune e ateneo

Il lungomare di Jesolo diventa caso di studio al Politecnico di Milano

Gli studenti della prestigiosa università lavoreranno a un progetto di riqualificazione di un tratto di waterfront.

Il lungomare di Jesolo diventa caso di studio al Politecnico di Milano
Attualità Milano, 03 Marzo 2022 ore 14:32

Uno sguardo internazionale sul lungomare di Jesolo. È quello che partirà dal Politecnico di Milano, dove quest’oggi, giovedì 3 marzo 2022, gli assessori della Città di Jesolo, Giovani Battista Scaroni e Flavia Pastò, daranno avvio a un progetto di collaborazione illustrando i dettagli della città, la sua storia, le sue caratteristiche peculiari a partire dalla spiaggia. La collaborazione tra amministrazione e ateneo coinvolgerà infatti gli studenti in un progetto di riqualificazione di un tratto di arenile, quello compreso tra piazza Marconi e l’area antistante l’ospedale.

Il lungomare di Jesolo diventa caso di studio al Politecnico di Milano

L’intervento degli assessori Scaroni e Pastò avverrà durante una lezione dedicata del corso di “In & Outdoor design: colours, materials, forniture, trend” della Scuola del Design, tenuto dal professor Roberto Semprini. Il corso punta a far conoscere e analizzare le forme di commercio spontaneo e organizzato, saper gestire il processo di ideazione, progettazione e realizzazione del temporary store, consolidare gli indirizzi di breaf commerciale e saper coniugare la tipologia, la morfologia e la tecnologia più idonea per un temporary di successo.

L’obiettivo della collaborazione è portare gli studenti a sviluppare un progetto di riqualificazione del waterfront in questione, partendo dall’indagine di alcuni percorsi ciclopedonali da valorizzare con uno studio di arredo urbano dal design innovativo, come nuove panchine, cestini, lampioni, portabiciclette e piccole microarchitetture polifunzionali. L’ambito progettuale adiacente a questo percorso che necessita di innovazione è la spiaggia, intesa come luogo di sperimentazione di nuovi arredi come ombrelloni, sdrai, lettini e cabine, arricchiti dal supporto tecnologico e polifunzionale. Spazi carichi di funzioni capaci di riqualificarsi come un nuovo modello di stile di vita.

“Siamo entusiasti di essere riusciti a dare avvio a questo progetto con il Politecnico di Milano – dichiarano gli assessori all’Urbanistica, Giovanni Battista Scaroni, e per il Turismo, Flavia Pastò -. Come accaduto negli anni scorsi per Rimini, l’incontro e il confronto con studenti provenienti da tutto il mondo ci fornirà di certo spunti interessanti da integrare al percorso che abbiamo già avviato allo scopo di ripensare la città. Quello dello sviluppo del lungomare è naturalmente un tema centrale per Jesolo, soprattutto in questa fase di revisione delle concessioni balneari. Ma, partendo da lì, lo sguardo deve rivolgersi anche all’entroterra e alla Laguna Nord. Valorizzare questo insieme è il futuro della città”.

Seguici sui nostri canali