Ecco cosa è successo

Fedez vs don Alberto, il rapper lo blocca su Instagram e il prete "social" lo accusa di censura

Botta e risposta su Instagram tra il rapper milanese e il prete di Busto Arsizio vera star sui social network.

Fedez vs don Alberto, il rapper lo blocca su Instagram e il prete "social" lo accusa di censura
Attualità Milano, 18 Maggio 2021 ore 11:51

Botta e risposta su Instagram tra il rapper milanese Fedez e don Alberto Ravagnani di Busto Arsizio. Il prete diventato una star "social" durante il primo lockdown ha accusato di censura l'artista originario di Rozzano dopo che quest'ultimo lo aveva bloccato su Instagram. La replica di Fedez: "Mi hai tempestato di messaggi, alcuni eccessivi".

Chi è don Alberto Ravagnani

Considerando il fatto che la figura di Fedez sia conosciuta da tutti a causa della sua incredibile esposizione mediatica, per don Alberto Ravagnani la situazione è ben diversa. Parroco 27enne di Busto Arsizio, nel corso della prima ondata da Covid-19 era diventato, in pochissimo tempo, una vera e propria star dei social network, soprattutto di Instagram e YouTube, grazie ai suoi video nei quali, adottando un linguaggio diretto e comprensibile, si rivolgeva ai giovani parlando di argomenti riguardanti la fede, la chiesa e la religione.

A causa del grande seguito che si era creato attorno a don Alberto, il quale ad oggi vanta ben 134mila follower su Instagram, Fedez aveva deciso di invitarlo ad una puntata del suo podcast su YouTube, intitolato "Muschio Selvaggio", al fine di intavolare un dibattito sul ruolo che ha la religione cattolica e la chiesa nella nostra epoca storica.

Fedez vs don Alberto, la polemica social

All'origine della diatriba social tra Fedez e don Alberto Ravagnani ci sarebbe un post pubblicato nel corso della giornata di domenica, 16 maggio 2021, nel quale il giovane prete di Busto Arsizio aveva accusato Fedez di averlo bloccato su Instagram, censurandolo.

La risposta da parte del rapper originario di Rozzano non si è fatta attendere. L'artista milanese ha dichiarato di aver concesso ampio spazio sui suoi canali social al prete "star" del web, affermando poi che il blocco su Instagram era arrivato a causa dell'ingente quantità di messaggi che il don Alberto gli inviava, alcuni dei quali, come sottolineato da Fedez, erano ritenuti "eccessivi".

Il chiarimento

Il "dissing", termine usato in ambito musicale per qualificare uno screzio tra due rapper, tra Fedez e don Alberto Ravagnani si è poi risolto con le scuse da parte del prete di Busto Arsizio, il quale, tuttavia, ha voluto evidenziare come l'artista di Rozzano lo avesse "censurato" nel senso che gli avrebbe impedito di aver un dialogo aperto con lui.

A seguito della polemica su Instagram, tuttavia, don Alberto ha dichiarato che, sui social, è stato preso di mira da gravi insulti da parte dei follower di Fedez:

"Segnalo un fenomeno interessante. Da quando Fedez ha pubblicato le sue stories sono oggetto di insulti pesanti e gravi da parte di tantissime persone, follower di Fedez. Non è colpa sua, ma è curioso che un influencer pubblica delle stories contro una persona e quella persona viene insultata. Se Fedez nelle sue stories non mi avesse attaccato e avesse usato altri toni probabilmente questo attacco non sarebbe stato di questo tipo".

Dal canto suo, il rapper milanese ha controbattuto dicendo:

"Sto ricevendo un sacco di insulti brutti, mi fa ridere perché derivano da un post fatto da un prete. Sono accusato di censura da parte di un uomo che rappresenta la massima macchina di censura, la Chiesa cattolica".