Attualità
maratona

Domenica 15 maggio torna la Stramilano: strade della città chiuse al traffico

La città sarà impegnata da percorsi di 5 km, 10 km e dalla mezza maratona di 21 km. Non manca qualche polemica sull'orario di partenza della Mezza.

Domenica 15 maggio torna la Stramilano: strade della città chiuse al traffico
Attualità Milano, 13 Maggio 2022 ore 13:03

MILANO - Dopo due anni di pandemia arriva la 49esima edizione della Stramilano, la maratona più amata e famosa, che festeggia questo ritorno alla normalità con un numero di 50mila iscritti. Per facilitare la corsa degli atleti, le strade della città verranno chiuse al traffico.

Domenica 15 maggio torna Stramilano: l'itinerario

La maratona si dividerà in tre eventi: Stramilano 10 Km e Stramilanina 5 km che partiranno da piazza Duomo e taglieranno il traguardo all'Arena Civica "Gianni Brera", e Stramilano Half Marathon, che partirà e finirà invece in Piazza Castello.

La Stramilano 10 km, la corsa non competitiva a cui parteciperanno corridori di ogni età e livello, inizierà alle 8:30 e percorrerà tutte le strade caratteristiche di Milano. La Stramilanina partirà, invece, alle 9:30 e vedrà come partecipanti i più piccoli che, insieme ai propri accompagnatori percorreranno 5 km nel centro storico. Infine, alle 10:00 avrà inizio la Stramilano Half Marathon in cui appassionati e professionisti correranno a ritmo serrato per 21,097 km.

Le iscrizioni

L'11 maggio scorso è stato aperto il centro Stramilano in Duomo per poter accogliere i maratoneti volenterosi ad iscriversi. "In questi giorni stanno arrivando molte iscrizioni e abbiamo appena iniziato", queste le parole del Presidente Michele Mesto, che nel corso della presentazione ha annunciato che la madrina della maratona quest'anno sarà la giornalista sportiva Giorgia Rossi.

Stramilano 2022: le parole di Sala e Fontana

"È con grande emozione che celebriamo il ritorno della Stramilano che ha saggiamente deciso di attendere il termine dello stato di emergenza, per chiamare tutti – milanesi, lombardi e non – alla ripresa delle buone e sane abitudini", ha commentato il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana in un video messaggio di saluto. "Ci voleva il ritorno della Stramilano, è una gara che mancava, molto milanese, adatta a tutti", ha concluso il sindaco Giuseppe Sala.

Ma non mancano le polemiche

Nonostante l'entusiasmo mostrato da Istituzioni e organizzatori, non mancano le polemiche da parte dei maratoneti che, sulle basi delle edizioni precedenti, lamentano sui social l'ordine delle corse, problemi di caldo e carenza di acqua e ristori vari.

Questi i commenti salienti dal web: "Considerate anche le previsioni e l’orario della partenza, speriamo ci sia acqua per tutti, non come nel 2019!" o "per non parlare del 'ristoro' a fine gara: pane e salame" a cui c'è chi risponde: "tu almeno hai trovato qualcosa. Lungo il percorso non ci è stata data nemmeno una bottiglia di acqua…".

E ancora: "Farà un caldo bestiale… far partire una mezza alle 10 a maggio inoltrato è una scelta quantomeno discutibile…", "anche secondo me, soprattutto dopo che hanno deciso di spostarla da marzo a maggio. Capisco che gestire migliaia di persone sia complicato ma che non ci fosse un’altra soluzione mi sembra assurdo. Vabbè… speriamo di arrivare alla fine senza schiattare".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter