Via Ascanio Sforza

Dal 1° settembre nuova Ztl permanente sui Navigli. De Corato: "Si creerà il delirio"

Già avviate le operazioni propedeutiche alla posa della segnaletica.

Dal 1° settembre nuova Ztl permanente sui Navigli. De Corato: "Si creerà il delirio"
Attualità Milano, 26 Agosto 2021 ore 12:18

Attiva da martedì 1° settembre la ZTL serale permanente in via Ascanio Sforza: i dettagli.

Dal 1° settembre al via la nuova Ztl permanente sui Navigli

Con la posa e il tracciamento della segnaletica verticale e orizzontale, si prepara a partire mercoledì 1° settembre la Zona a Traffico Limitato permanente serale in via Ascanio Sforza, in zona Navigli.

Sono già state avviate le operazioni propedeutiche al tracciamento della segnaletica orizzontale e alla posa della segnaletica verticale: l’intervento dovrebbe concludersi entro lunedì 30 agosto 2021 ma i cartelli prescrittivi rimarranno coperti fino all’entrata in vigore della ZTL, mercoledì 1° settembre.

Migliorare la vivibilità

Il provvedimento risponde all’esigenza di migliorare la vivibilità nella zona, rispettando la naturale vocazione pedonale dell’area dei Navigli: consentirà di utilizzare gli spazi con maggior sicurezza da parte di tutti, valorizzando le attività commerciali presenti e garantendo il transito e la sosta ai residenti.

Quando sarà attiva

La nuova ZTL sarà attiva dalle ore 19 alle ore 6 del giorno successivo, lunedì, martedì, mercoledì e giovedì; dalle ore 19 del venerdì alle ore 6 del lunedì. Riguarderà le seguenti strade: Ascanio Sforza dall’intersezione con via Scoglio di Quarto all’intersezione con via Conchetta, Scoglio di Quarto dall’intersezione con l’accesso al parcheggio interrato di corso Manusardi (esclusa) a via Ascanio Sforza, Fratelli Bettinelli, Lagrange, Pavia nel tratto tra Ascanio Sforza e primo varco utile per l’inversione (per un’estensione di circa 20 metri).

La ZTL prevede l’istituzione del limite di velocità a 15 km/h nelle seguenti strade: in via Scoglio di Quarto, mantenendo il senso unico in direzione Ascanio Sforza; in via Bettinelli e via Lagrange, la prima mantenendo il doppio senso di marcia, la seconda mantenendo l’attuale senso unico direzione corso S. Gottardo (in entrambe rimarrà la possibilità di parcheggiare per i residenti); in via Pavia, nel breve tratto compreso tra via Ascanio Sforza e il primo torna indietro, a doppio senso di marcia.

Chi potrà transitare

In deroga al provvedimento sono consentiti il transito e la sosta ai residenti e ai domiciliati; ai velocipedi, ai mezzi di soccorso, di emergenza e di polizia; ai veicoli di supporto a manifestazioni, a eventi e a servizi essenziali, previa autorizzazione del competente Comando di zona della Polizia Locale; ai veicoli adibiti alla pulizia e alla manutenzione stradale, per il tempo strettamente necessario allo svolgimento delle operazioni; ai taxi e ai veicoli adibiti a servizio di noleggio con conducente non superiori ai nove posti, incluso il conducente, diretti all’interno della ZTL, limitatamente alle operazioni di carico e scarico passeggeri.

Inoltre è consentito il solo transito ai possessori di box o posto auto situato all’interno delle aree private il cui accesso avviene dalle vie comprese nella ZTL.

La posa e l’accensione delle due telecamere – una in via Scoglio di Quarto, all’incrocio con Corso Manusardi, l’altra in via Pavia, all’altezza dell'ultimo torna indietro prima dell’incrocio con via Ascanio Sforza – avverranno entro la fine dell’anno, al termine dei necessari adempimenti tecnici.

Le reazioni

“Come ultimo atto della sua amministrazione il sindaco Sala ha deciso di regalare ai milanesi l’ennesima ztl. Non bastavano Area B, Area C e le mille altre zone a traffico limitato: a partire dal 1 settembre anche chi transita in via Ascanio Sforza sul Naviglio pavese in orario serale rischierà di prendere una bella multa”: lo afferma Gianluca Comazzi, consigliere comunale di Milano e capogruppo di Fi in Consiglio regionale.

“A questa giunta - prosegue l’azzurro - non manca la coerenza. Fin dal primo giorno hanno spremuto i milanesi in tutti i modi possibili, aumentando le tasse locali e introducendo sempre più occhi elettronici. Il risultato di queste politiche scellerate - conclude - è una città sempre più inquinata, un traffico paralizzato e una mobilità assurda. Anziché tutelare cittadini e lavoratori, in questi anni la sinistra ha pensato a riempire le casse del Comune”.

Critiche anche dall'assessore regionale alla sicurezza

“Un'altra mossa di questa Giunta nella lotta contro gli automobilisti. Non bastavano area B, area C e parcheggi a pagamento. Dal 1° settembre sarà attiva una nuova gabella di Sala: una Ztl serale nella zona dei Navigli. Una misura che, aggiungendosi allo stravolgimento della viabilità causato dalla realizzazione di insicure piste ciclabili, sarà attiva dalle 19 alle 6 del giorno successivo, lunedì, martedì, mercoledì e giovedì e dalle 19 del venerdì alle 6 del lunedì. Sala e Granelli, dopo Area B e Area C non sono ancora convinti dei disagi al traffico che si creano subito all’esterno delle zone a traffico limitato?": lo afferma il consigliere comunale di FdI e assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato in merito al provvedimento dell'amministrazione comunale per via Ascanio Sforza.

"Nella zona dei Navigli, negli orari serali e notturni già adesso trafficati, all’esterno dell’area in questione si creerà il delirio - prosegue De Corato -. Il provvedimento prevede anche l’istituzione del limite a 15 km/h in alcune vie. Tutto questo, secondo l’Amministrazione, per assecondare la naturale vocazione pedonale dei Navigli. Un’altra trovata per far cassa, non di certo per risolvere i problemi viabilistici".

4 foto Sfoglia la gallery