Attualità
La lista completa

Da Bonolis a Bocelli, da Ligabue a Giacomino: ecco chi sono i tifosi che compreranno una quota dell'Inter

L'economista e presidente di Interspac, Carlo Cottarelli: "Vogliamo portare avanti un grande progetto di azionariato popolare".

Da Bonolis a Bocelli, da Ligabue a Giacomino: ecco chi sono i tifosi che compreranno una quota dell'Inter
Attualità Milano, 28 Giugno 2021 ore 11:36

Lo scorso martedì 22 giugno l'economista Carlo Cottarelli, presidente della Interspac S.r.l., aveva presentato il progetto di azionariato popolare attraverso cui, un gruppo di tifosi noti (sportivi, musicisti, scrittori, giornalisti e conduttori televisivi) si dichiarava pronto ad acquistare una piccola quota dell'Inter. Da Bonolis a Bocelli, da Ligabue a Giacomino, ecco chi sono i quaranta supporters vip neroazzurri che entreranno come soci in Interspac.

Un progetto di azionariato popolare per l'Inter

"Vogliamo portare avanti un grande progetto di azionariato popolare. Per rafforzare l'Inter con capitali forniti da noi tifosi, integrati da risorse di investitori istituzionali, in un quadro economicamente sostenibile. Tale progetto è già realtà in altre società gloriose, come il Bayern Monaco. Vogliamo lavorare insieme all'attuale proprietà, già informata dell'iniziativa. Il nostro unico scopo è sostenere la squadra che amiamo".

Con queste parole, Carlo Cottarelli, economista e tifoso interista, aveva presentato il progetto di azionariato popolare promosso dalla Interspac S.r.l. di cui è presidente. Un'iniziativa che verrà concretizzata nei prossimi mesi e che vedrà entrare nel pacchetto azionario dell'Inter un gruppo di supporters vip della squadra del presidente Steven Zhang.

Questi i nomi, in ordine alfabetico, dei primi quaranta tifosi noti che hanno aderito al progetto: Beppe Bergomi, Enrico Bertolino, Andrea Bocelli, Stefano Boeri, Paolo Bonolis, Alessandro Cattelan, Claudio Cecchetto, Fabio De Luigi, Fabio Volo, Valerio De Molli, Gianfelice Facchetti, Fabio Fognini, Massimo Galli, Peter Gomez, Giancarlo Leone, Tommaso Labate, Gad Lerner, Luciano Ligabue, Maurizio Mannoni, Enrico Mentana,, Pietro Modiano, Michele Mozzati, Mario Nava, Roberto Nicastro, Enrico Pazzali, Max Pezzali, Mariangela Pira, Antonio Polito, Giacomo Poretti, Gianni Riotta, Enrico Ruggeri, Gabriele Salvatores, Sergio Scalpelli, Pietro Senaldi, Michele Serra, Beppe Severgnini, Giovanni Storti, Marco Tarquinio, Flavio Valeri, Roberto Vecchioni, Antonio Versace, Gino Vignali.

"L'Inter deve cedere le quote per due motivi"

Il presidente di Interspac, Carlo Cottarelli, promotore dell'iniziativa ha dichiarato che l'Inter dovrebbe cedere delle quote essenzialmente per due motivi:

  • Si porta capitale fresco a costo zero, evitando di pagare milioni di interessi
  • Si crea un legame stretto tra tifosi e squadra, così si aumentano le entrate di merchandising e biglietteria

Al momento non ci sono stati veri e propri colloqui con il Club interista, ma la società è informata e non ha dato segnali negativi.