Attualità
La decisione

Caldo anomalo e crisi energetica: a Milano slitta l'accensione degli impianti di riscaldamento

Il sindaco Sala ha firmato oggi un'ordinanza che riduce il periodo di esercizio... Caloriferi accesi ma solo dal 29 ottobre.

Caldo anomalo e crisi energetica: a Milano slitta l'accensione degli impianti di riscaldamento
Attualità Milano, 18 Ottobre 2022 ore 16:32

Il dado è tratto. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha firmato oggi un'ordinanza che di fatto riduce il periodo di esercizio degli impianti termici a combustione a uso riscaldamento posticipandone l'accensione al 29 ottobre. E' quanto ha comunicato Palazzo Marino in una nota. Il motivo? E' presto detto..

Caldo anomalo e crisi energetica: a Milano slitta l'accensione degli impianti di riscaldamento

Da un lato, infatti, ci sono le alte temperature (un po' anomale) registrate in questi giorni, in una ottobrata che ha tutto il "sapore" di una sorta di primavera fuori posto. Dall'altro lato, poi, c'è l'innalzamento degli inquinanti nell'aria, soprattutto i Pm10, che nelle ultime settimana si sono fatti sempre più presenti. In mezzo, come è noto, c'è l'aumento dei costi dell'energia e la necessità di incidere il meno possibile nei portafogli delle famiglie...

La scelta dell'Amministrazione comunale, va detto, è pienamente in continuità con il piano nazionale di contenimento dei consumi di gas, il Dl Cingolani, che prevede, tra le altre cose, l'abbattimento dei consumi del gas naturale, oltre all'introduzione di limiti di temperatura, di orari di utilizzo...

La decisione, tuttavia, non riguarda alcune realtà: sono escluse dall'ordinanza le cliniche, gli ospedali, le case di cura per anziani e minori, ma anche le strutture protette per i tossico-dipendenti e altri soggetti affidati alle cure dei Servizi sociali. Escluse anche le scuole materne, gli asili nido, le piscine, le saune, e altri edifici usati per attività industriali e artigianali.

Seguici sui nostri canali